Acquisti di carburante e fattura elettronica – COMUNICATO IMPORTANTE

notiziario del 15/06/2018

www.sinernet.net

gilioli marasi

Acquisti di carburante – fattura elettroncia – COMUNICATO IMPORTANTE
Comportamenti obbligatori entro il primo luglio 2018
Il passaggio obbligatorio per tutti è di censirsi sul portale dati fatture per inserire il canale di ricezione, PEC o codice intermediario, sul quale ricevere le fatture.
Il nostro consiglio è di attivarsi per abilitare un intermediario per la ricezione e trasmissione delle fatture verso il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate

Comportamenti suggeriti entro il primo luglio 2018

  • Attivare l’identificazione per l’accesso ai servizi di fisconline, anche tramite il canale SPID.
  • Comunicare l’indirizzo telematico per la ricezione delle fatture
  • Se ritenuto utile, conferire allo Studio, dal portale fisconline/deleghe, delega per uno o più dei servizi delegabili.
  • Optare, lo può fare solo il contribuente dall’interno del portale “fatture e corrispettivi” per delegare la conservazione delle fatture all’Agenzia delle Entrate, anche nel caso di conservazione sostitutiva effettuata in proprio o tramite servizi di conservazione esterni.

Di seguito un maggior dettaglio.

I servizi attivati dall’Agenzia delle Entrate
I comportamenti di cui sopra sono suggeriti anche in base ai comunicati stampa e provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate, in particolare:

I comunicati sono stati preceduti dal provvedimento n. 11769 del 13 giugno 2018

Il riferimento è ai servizi fondamentali per la ricezione delle fatture elettroniche (FEB2B) il cui obbligo, per acquisti di carburanti e per la filiera dei subappalti verso la Pubblica Amministrazione, scatta dal 01.07.2018, alcuni dei quali possono essere delegati al nostro Studio, in quanto intermediario ex art. 3, D.P.R. n. 322/1998.
I servizi ai quali si può accedere dal portale “Fatture e Corrispettivi” del sito dell’Agenzia delle Entrate per i quali è possibile attivare la delega sono i seguenti:

  • “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”
  • “Registrazione dell’indirizzo telematico”

Delega
Oltre ai servizi trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche, che possono essere delegati dai soggetti passivi anche a intermediari “non abilitati”, vi sono funzioni, di maggior rilievo e delicatezza, come la consultazione e acquisizione dei documenti, che possono essere svolte esclusivamente dai soggetti individuati dall’art. 3 comma. 3 del DPR 322/98. (c.d. intermediari “abilitati”, di seguito, il nostro Studio rientra tra questi.)
L’incarico che può essere conferito al nostro Studio, come disciplianto dal provvedimento n.117689 citato in precedenza, può essere molto ampio, consentendoci, di fatto, di intervenire ad assisterVi in tutte le fasi del processo di fatturazione elettronica.
Le deleghe che possono esserci conferite, anche separatamente, riguardano i servizi di:

  • consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici
  • di registrazione dell’indirizzo telematico indicato dal cessionario o committente per la ricezione delle fatture.

Servizi delegabili

Servizio
Portale Dati e Fatture Agenzia Entrate
Contribuente Delegato

(1)

Studio Studio
con delega alla consultazione
Generazione FEPA e FEB2B sul Portale ADE Si Si NO NO
Consultazione e acquisizione FEPA e FEB2B (FEB2C) Si NO NO Si
Consultazione notifiche e ricevute FEB2B, FEB2C, e FEPA Si NO NO Si
Comunicazione Dati fatture – consultazione Si NO NO Si
Dati IVA operazioni trasfrontaliere
consultazione notifiche e ricevute
Si NO NO Si
Consultazione notifiche e ricevute DATI fatture Si NO NO Si
Dati corrispettivi telematici Si NO NO Si
Indicazione INDIRIZZO TELEMATICO Ricezione FEB2B Si NO NO Si
Generazione QR Code Si Si ​​ NO Si
Esercizio opzione Conservazione ADE Si Si NO NO

(1) Persona fisica senza particolare qualifica Delegato on-line al servizio“fattura elettronica” e “censimento corrispettivi”
FEPA = Fattura elettronica verso la pubblica amministrazione
FEB2B = Fattura elettronica verso altri soggetti IVA,
FEB2C = Fattura elettronica verso consumatori.

Registrazione dell’indirizzo telematico
Proprio con riferimento all’indirizzo telematico, un’altra importante delega potrà riguardare la possibilità, per l’intermediario, di “censire” il soggetto da cui ha ricevuto l’incarico.

Fra le altre funzioni che possono essere delegate al nostro Studio è compresa la possibilità di indicare la PEC o il canale prescelto per la ricezione dei file fattura.

Lo Studio, infatti, può ricevere delega anche per accedere al servizio di registrazione mediante il quale direttamente o tramite noi, indicare al Sistema di Interscambio l’indirizzo di posta elettronica certificata o il “codice destinatario” (che identifica un canale di ricezione web-service o FTP messo a disposizione, ad esempio, dalle software house) al quale intende ricevere le fatture.

Generazione del “QR-CODE”
Lo Studio potrà, quindi, assistervi o utilizzare il servizio di generazione del “QR-code”, acccessibile dal portale “Fatture e Corrispettivi”, con il quale potranno essere acquisite automaticamente dal cedente o prestatore le informazioni anagrafiche IVA del soggetto delegante e il suo “indirizzo telematico.

Attribuzione della delega
Le deleghe ci può essere attribuita attraverso le funzionalità rese disponibili agli utenti Entratel o Fisconline o fisicamente presentando un apposito modulo (attualmente non disponibile9 presso qualsiasi Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

Durata della delega
La delega non può avere durata superiore a quattro anni e può essere revocata in qualsiasi momento con le medesime modalità con le quali è stata attribuita.

Annunci